ottobre 2016

PRESENTAZIONE DELL’AUTORE FRANCO DI CARLO

L’attività letteraria di Franco Di Carlo spazia un periodo quarantennale con una cospicua produzione di sillogi poetiche e di studi monografici quale critico letterario. Docente universitario, poeta e saggista, ha al suo attivo più di dieci volumi tra poesia e raccolte di poemetti. Ha pubblicato numerosi saggi di critica letteraria su autori “classici” e “moderni” tra cui ricordiamo almeno: Tasso, Leopardi, Verga, Ungaretti, Calvino, Luzi, Maffia. Ha fatto parte dell’equipe di docenti universitari e critici letterari che hanno redatto in quattro tomi l’opera enciclopedica “Contributi per la
Storia della Letteratura Italiana del II° Novecento”, edita da Guido Miano Editore. Significativi i suoi saggi “Avanguardia e sperimentalismo”, “Il romanzo fantastico e di evasione” e “Il romanzo psicologico ed esistenziale” editi sempre da Guido Miano Editore nel I° e III° tomo dell’opera “Contributi per la Storia della Letteratura Italiana del II° Novecento”. Nella poesia si citano i più recenti volumi: Il nulla celeste (con prefazione di Giorgio Linguaglossa) e Della Rivelazione. Della sua attività letteraria si sono occupati critici e scrittori quali:
Luzi, Zanzotto, Pasolini, Sanguineti, Spagnoletti, Bevilacqua, Raboni, Asor Rosa, Miano. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Nelle ultime prove poetiche prevale la misura, sistematica e conchiusa, della struttura poematica dalle ampie e articolate risonanze concettuali, metaforiche e filosofiche, risultato di una ricerca spirituale dalle chiare valenze religiose e conoscitive (Michele Miano).

Introdurrà la serata il poeta e critico letterario Filippo Ravizza.
La serata sarà condotta da Michele Miano, poeta, critico letterario e curatore editoriale, responsabile dell’area letteraria del Centro Leonardo Da Vinci.

“RI-EVOLUZIONE” – mostra personale – MORGANTE

Sarà inaugurata al Centro Leonardo da Vinci di Milano, martedì 25 Ottobre alle ore 19, la mostra personale dell’artista siciliano Salvatore Morgante, che con la sua prima esposizione milanese celebrerà il suo ingresso nell’Avanguardia del Metateismo per un Nuovo Rinascimento, il cenacolo artistico fondato da Davide Foschi nel 2012 e che coinvolge ad oggi artisti di grande rilievo e migliaia di sottoscrittori in tutto il mondo. Nel 2015 un Catalogo Mondadori è stato dedicato interamente all’Avanguardia metateista e sempre più numerose ed importanti sedi museali e istituzionali hanno voluto diffondere il messaggio del Manifesto del Metateismo con eventi di grande richiamo tra pubblico e critica.

Dal titolo “Ri-Evoluzione”, la prima personale di Salvatore Morgante a Milano vedrà in esposizione fino al 5 novembre alcune tra le opere più significative dell’artista, distintosi nel panorama contemporaneo nazionale per una serie di riconoscimenti che hanno reso il 2016 un anno intenso e ricco.

Dopo il successo del Premio Michele Cea giovani artisti 2016, promosso dal Centro Leonardo da Vinci in occasione della I edizione del Festival del Nuovo Rinascimento, Morgante ha voluto omaggiare la città che così caldamente lo ha accolto, ritraendo due simboli milanesi: Alda Merini e Dolce&Gabbana.

Un omaggio artistico che sarà ufficialmente presentato dal Maestro Davide Foschi nella serata di inaugurazione di martedì 25 ottobre alle ore 19. Durante la serata verrà resa pubblica anche la recensione critica del critico e storico dell’arte Prof. Nuccio Mula, che di Morgante, proprio in merito al suo ingresso nell’Avanguardia Metateista, scrive: “Incombenze arcane di evocazioni naturalistiche o antropomorfiche; scenari abbacinanti od ottenebranti; compresenze di supersegni dell’ “ex-cavare” fra i mille dedali ed antri dell’Io; planetari aurei a riunire linguaggi di lampi e meteore su pentagrammi di tormenti e di estasi”

Morgante è originario di Favara (AG). Premiato all’undicesima edizione della Biennale d’Arte contemporanea di Roma nel maggio 2016, Artista emergente dell’anno, primo premio del Contest Fotografico Nazionale #felicitàpossibile all’interno del Passaggi Festival di Fano (PU). Morgante sarà anche protagonista, il prossimo novembre 2016, della settimana della cultura giapponese ad Okinawa con un’installazione multimediale promossa dal Governo Italiano, in collaborazione con il Governo Nipponico e l’Ambasciata Italiana.

PRESENTAZIONE DELL’AUTRICE PAOLA MATTIOLI. SERATA LETTERARIA A CURA DI STEFANIA ROMITO

Uno degli aspetti che emerge maggiormente nella poesia di Paola Mattioli è il senso della Meraviglia, il guardare alle cose con gli occhi di un bambino e in questo ci ricorda la poetica del Fanciullino di Pascoli. L’altro aspetto che la contraddistingue è la differente concezione di intendere la poesia che l’ha caratterizzata nel corso degli anni. Da ragazza rappresentava per lo più un rifugio dalla realtà, mentre poi crescendo ha costituito uno strumento di sperimentazione, di evasione, di conoscenza ma anche di sostegno per superare i tragici eventi della vita.

(Stefania Romito)

VANA – IL LENZUOLO E LA LUNA

Mostra personale di un importante esponente dell’Avanguardia del Metateismo. Tra i fondatori del Centro Leonardo da Vinci L’importanza della dimensione onirica così come quella del gioco d’immaginazione,… Leggi »